Lago Inle – Myanmar: i villaggi e gli orti galleggianti

by Manuela Ricci


Un viaggio in Myanmar è sicuramente bellissimo e indimenticabile, ma ci sono cose che con il tempo si ricordano di piu’ ed altre meno… al ritorno i ricordi pian piano si sedimentano e si stratificano…alla fine ti accorgi che sono le emozioni che dettano l’ordine ai ricordi.

Il Lago Inle è per me il ricordo senza dubbio piu’ emozionante.

Lago Inle Myanmar

Il viaggio che ho fatto per arrivare al Lago Inle è stato un volo da Mandalay a Heho e poi un tratto via terra…la cosa che ricordo è uno straordinario paesaggio di campi coltivati verdi…verdissimi e poi ad un tratto il paesaggio diventa rosso fuoco…un campo enorme coltivato a peperoncini! ALT … ci si ferma

Una distesa “rossissima” sotto un sole rovente non poteva non essere immortalata!

Dopo questa sosta fotografica ci rimettiamo in moto fino a giungere all’imbarcadero. Da qui, saliti a bordo di veloci lance, entriamo in un “mondo parallelo, tutto sull’acqua… attraversiamo il lago per giungere in hotel. La cosa straordinaria è che qui, tutto è costruito su palafitte…le case, le botteghe, i ristoranti, gli hotels…ma anche gli orti sono galleggianti!

Il giorno successivo ci aspetta una giornata in barca sul lago, alla scoperta di questo luogo lontano dal mondo reale. Con queste lance si gira in lungo ed in largo il lago entrando in quelle che potrei definire  strade d’acqua, anche le piu’ piccole.

Un dedalo di canali e canaletti dove ci sono villaggi ed orti galleggianti

Sempre a bordo della nostra lancia proseguiamo fino a giungere ad un’altra palafitta, in questo caso molto grande, è una delle fabbriche di tessuti. Siamo accolti dal proprietario che con grande orgoglio ci porta a fare visita al laboratorio.

Vedere la tessitura del fiore di loto è da non perdere

La fabbrica produce tantissimi tipi di tessuti e manufatti sia in seta che in lana, ma ovviamente la cosa piu’ stardinaria sono le realizzazioni in fiore di loto, soprattutto dopo aver visto come, dallo stelo raccolto nell’acqua del lago, si riesce a mano a tirare fuori il filo da tessere. Importantissimi brand internazionali vengono qui a prendere questo tessuto unico al mondo.

In questa fabbrica c’è uno spazio adibito a negozio, e devo dirvi che ho acquistato due sciarpe grandissime di seta tessuta tipo lana che sono meravigliose.

Forse esagero nel dirlo…ma secondo questo Lago vale già da solo il viaggio in un paese meraviglioso come il Myanmar


Lascia un commento