Western Australia – l’ultima frontiera

by Rossella La Rosa


Il Western Australia (WA) è una terra dal carattere selvaggio e romantico, allo stesso tempo. Incanta per le sue foreste pietrificate, i suoi rossi e profondi canyon ed i colori dei suoi meravigliosi tramonti che dal profondo bush si perdono nel turchese dell’Oceano Indiano.

E’ lo stato australiano più vasto ed anche il più isolato. La Capitale è Perth, città attiva e dinamica che gode di una clima primaverile perenne. Si adagia lungo le rive del fiume Swan. E’ la città australiana più vicina alla cultura europea e, nonostante lo sviluppo degli ultimi decenni, ha mantenuto il suo fascino di posto di frontiera.

Sono molte le tappe da fare,  tutte da esplorare per incomparabile bellezza naturalistica. L’elemento che contraddistingue un viaggio nel Western Australia è l’immensità di spazi sconfinati quasi disabitati. Se si pensa che l’80% della popolazione dell’intera WA si concentra nella zona di Perth, è facile immaginare che nel percorrere l’interminabile Western Highway 1 possano passare diverse ore prima di incontrare qualcuno.

Oltre a Perth, un’altra zona che deve essere visitata è la Regione di Shark Bay (Patrimonio dell’Umanità) dove, a Monkey Mia è possibile vivere

Delfino dal naso a bottiglia (Bottle Nose)

l’emozione di osservare da vicinissimo i delfini. I simpatici bottle nose si avvicinano fino a riva a piccoli gruppi  per “incontrare” i turisti. Vicino si trova Shell Beach una spiaggia unica nel suo genere.

Broome è un’oasi turistica famosa per la coltivazione di perle. Regala infinite emozioni con le sue interminabili spiagge dalla sabbia dura e compatta dove camminare per ore.

Infine, il Kimberley è la regione più a Nord dove perdersi tra i canyon ancestrali dei Bungle Bungle National Park e conoscere i cow boys dell’aria degli sterminati ranch australiani.

5.305 km da Sud (Perth) a Nord (Kununurra) da vivere on the road nel polveroso e rosso bush del vero outback australiano.


Lascia un commento