L’Esercito di Terracotta

by Teresa Torsello


L’Esercito di Terracotta è una delle più famose attrazioni di tutta la Cina, visitata ogni anno da milioni di turisti.
Dal 1987 fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Si tratta della fedele riproduzione in terracotta di un esercito di guerrieri a grandezza naturale, dotati di corazza e di armi. Le statue dei guerrieri hanno dimensioni variabili, a seconda del loro grado e della loro importanza gerarchica.
Ma non ci sono solo i guerrieri, ma anche cavalli e carri, tutti estremamente realistici e bem curati nei dettagli.
Colui che volle la costruzione di questa immane opera fu l’Imperatore Qin Shihuan, l’esercito di terracotta avrebbe dovuto essere il suo esercito nell’aldilà.
Questa meraviglia rimase sepolta per secoli, finchè, nel 1974, un contadino che stava scavando un pozzo rinvenne casualmente il mausoleo dell’Imperatore. Continuando negli scavi, venne scoperto anche l’esercito; esso si trovava a circa 4 chilometri dal mausoleo.

L’Esercito di Terracotta

Si contano circa 8000 soldati, 130 carri, 520 cavalli; in parole povere un’opera gigantesca. Esso è suddiviso in 8 fosse, tutte visitabili, anche se la più spettacolare è sicuramente la fossa numero 1. Essa contiene il corpo d’armata principale, quindi oltre 6000 guerrieri, ma anche carri e cavalli.
E’ veramente un colpo d’occhio straordinario vedere queste enormi statue perfettamente allineate e nell’insieme ben conservate. Purtroppo scattare delle foto è veramente difficoltoso, vista la folla che è sempre presente. Se avete tempo, fate anche un giro per i giardini: sono molto ampi e ben curati.
Un consiglio: prenotate la visita con una agenzia locale! Come già detto, i visitatori sono sempre molti e quindi le code per acquistare il biglietto sono paurose.
I tour organizzati, oltre a garantirvi il pick up in hotel e la guida, vi permetteranno di accedere alle fosse molto più celermente!


4 thoughts on “L’Esercito di Terracotta

Lascia un commento