La Great Ocean Road e i Dodici Apostoli

by Daniela Tinè


La Great Ocean Road è un tracciato panoramico di km 285 che parte nello stato di Victoria; la costruzione durò 12 anni, tra il 1919 e il 1932 da parte di 3000 ex militari reduci. Essi si impegnarono con pale e picconi per costruire tra scogliere e montagne questa splendida strada panoramica, che a tratti costeggia l’Oceano.

Quando si arriva a Moonlight Head, la Great Ocean Road incontra l’oceano ed inizia la parte più suggestiva del suo tragitto.

I Dodici Apostoli

Il punto più spettacolare, nonché uno dei luoghi più fotografati di tutta l’Australia, sono i TWELVE  APOSTLES (i 12 apostoli), enormi colonne calcaree disposte perpendicolarmente rispetto alla battigia, raggiungono  i 65 metri. Oggi ne restano solo 8 dei 12, gli altri 4 si trovano a 70 metri di profondità, e a 6 chilometri al largo di quelli che attirano milioni di turisti da ogni angolo del mondo.

La natura qui si esalta in una serie di bianche scogliere calcaree perforate da molti archi e pinnacoli che s’innalzano dall’oceano. Preda dei venti impetuosi e di grande onde, la morbida roccia si erode lentamente ed inesorabilmente. La forza degli elementi ha continuato a modificare queste colonne a una velocità di circa due centimetri l’anno.

The Grotto

Esistono però altre formazioni rocciose in questo tratto di costa, la LOCKARD GORGE, prende il nome della nave che qui naufragò la notte del 31 maggio 1878, si salvarono solo 2 diciottenni Irlandesi.

Si possono vedere da vicino, oltre agli Apostoli, altre formazioni di grande rilievosono: Razorback, Island Archway, Thunder Cave, Bakers Oven Rock, Sentinel Rocks e The Grotto; quest’ultimo si è creato con il cedimento del soffitto di una grotta. Da qui fino alla cittadina di Peterborough è un susseguirsi di formazioni calcaree e grotte.

Lockard Gorge

Il London Arch, invece, era parte di un ponte naturale a due arcate, ma nel 1990 l’arco più prossimo alla riva ha ceduto, lasciando due increduli turisti senza via di ritorno.

Da qui fino a Warrnambool, l’ultimo tratto della Great Ocean Road, si snoda passando tra verdissimi pascoli, lasciando il viaggiatore immerso nel ricordo di quanto ha visto, e pensando a cosa può fare la natura.


Lascia un commento