Porto, anima antica

by Daniela Tinè


Porto è l’affascinante capitale del Nord alla foce del fiume Douro, che nasce in Spagna come Duero, e nell’ultimo tratto dei suoi 895 km attraversa il Portogallo settentrionale da est ad ovest.
Ai romani seguirono ondate di visigoti, normanni e mori, fino a quando Porto passo sotto il regno di Castiglia.
Porto è una città storica e diversificata, dai labirinti di strette vie che costituiscono l’antico quartiere Ribeira alle maestose piazze dell‘Avenida Dos Aliados. Il quartiere Ribeira è il più vecchio quartiere della città, ricco di antiche case, strette vie acciottolate e numerosi ristoranti, cafè e bar ancora a  gestione familiare.
Porto si può tranquillamente visitare in un weekend, ma è anche una base comoda da cui muoversi per esplorare il Portogallo settentrionale.
La città è molto orgogliosa dei suo famoso e dolce drink alcolico, il Porto, che viene invecchiato ed imbottigliato ancora oggi in grandi cantine situate lungo la riva del fiume Duero.
Nella città alta di Porto è da visitare la Cattedrale Se’, o Sé do Porto, risalente al XII secolo e costruita come chiesa-fortezza in stile romanico, successivamente oggetto di rimaneggiamenti con aggiunta di elementi barocchi. Non lontano dalla cattedrale si trova la chiesa di Santa Clara, con muri ricoperti da decorazioni. Da non perdere la Stazione di Sao Bento, con la bellissima Sala dei Passi Perduti, ricoperta dai meravigliosi azulejos, piastrelle quadrate di ceramica smaltate e dipinte di blu, che illustrano storie di vita popolare e i momenti salienti della storia del Portogallo. Sono un ornamento tradizionale dell’architettura portoghese e spagnola e ricoprono pareti di edifici.

Cattedrale di Porto

Altri esempi di azulejos li trovate sulla intera facciata dalla Igreja Paroquial do Carvalhido, qualcosa di spettacolare.
Un altro luogo di interesse è il vivace Mercato Coperto di Bolhao.
Vicino all’università si trova la Libreria Lello e Irmao, un bellissimo edificio che ospita una bizzarra scala in legno a forma di 8 con doppia circonvoluzione. Un vero gioiello, così come tutto l’interno della libreria, rivestito in legno.
Visitando la Chiesa Dos Clerigos, capolavoro Barocco, potrete salire sulla sua  torre, la più alta della città ed ammirare un panorama spettacolare.


Lascia un commento