Lumbini, la città natale di Buddha

by Teresa Torsello


Lumbini è il luogo dove si ritiene che sia nato Buddha. Prima di raggiungere l’illuminazione, egli si chiamava Siddharta ed era figlio di un re.
Rinunciando a ricchezze e potere, il giovane affrontò un percorso spirituale che lo condusse all’illuminazione e al superamento delle cose terrene.
In Nepal, la religione più diffusa è l’induismo, ma i buddisti sono comunque molto numerosi. Infatti, questo stato vanta molti bellissimi monasteri buddisti che vale davvero la pena di visitare.
Lumbini è ancora un luogo molto poco turistico, e sono pochi gli occidentali che lo visitano. Per questo motivo le strutture ricettive sono piuttosto spartane.
Ma per i buddisti, una visita a Lumbini è obbligatoria almeno una volta nella vita. Infatti, per loro, questa località rappresenta quello che la Mecca rappresenta per gli islamici o San Pietro per i cattolici.
All’interno di un enorme parco (parliamo di varie miglia quadrate) e che si chiama Lumbini Development Zone ci sono vari edifici che vale sicuramente la pena di visitare. Il parco è stato dichiarato patrimonio dell’Unesco.

Bandiere di preghiera

Il più importante di tutti gli edifici è un enorme palazzo bianco, il Tempio di Maya Devi. Si dice che la regina mise al mondo il piccolo Siddharta proprio in quel luogo.
All’interno non è possibile scattare foto. I pellegrini si tolgono le scarpe e entrano nell’edificio per pregare e per deporre delle sciarpe bianche di seta in un punto preciso. La coda scorre lentamente e ognuno sosta in silenzio per qualche minuto, pregando.
Poi, sparsi all’interno del parco di Lumbini, ci sono moltissimi templi buddisti. Ognuno di essi è stato eretto da uno degli stati dove è diffuso il buddismo. Visitarli tutti richiederebbe molto tempo, anche perchè sono abbastanza lontani l’uno dall’altro. Infatti è consigliabile spostarsi in macchina o noleggiare delle biciclette.
Il tempio più bello di Lumbini, a mio avviso, è senza dubbio quello eretto dalla Tailandia. nello stile ricorda molto il tempio Bianco di Chang Rai. Ci sono anche i templi della Cina, del Myanmar, dello Sri Lanka.
Fate anche un salto alla Pagoda della Pace nel Mondo, la copia di quella che potete vedere a Pokahara.
E non meravigliatevi dalla quantità di monaci buddhisti che incontrerete, nè dal fatto che probabilmente i locali vorranno fare una foto con voi; come dicevo, a lumbini gli occidentali in visita sono una rarità!

Teresa Torsello
www.nonniavventura.it


Lascia un commento