Malesia: le piantagioni di tè nella “Scozia malese”

by Vinnie Rapisardi


Andare in Malesia più di una volta? Si può. Anche due o tre volte. Io ho esagerato: solo a Cameron Highland ho dedicato due delle svariate volte che mi sono avventurata in Malesia. Perchè? A me piace la Malesia. Mi trovo molto bene a tal punto di prendere una macchiana a nolo ed andare da sola da Kuala Lumpur a Penang passando per Cameron Highland ed Ipoh.

Non contenta sono pure tornata, anni dopo, in compagnia: per condividere le emozioni che luogo e gente mi avevano trasmesso.

Probabilmente non m aspettavo una Malesia del genere. Probabilmente arrivare fin lì e trovare un paesaggio tutt’altro che malese mi ha affascinato più di quanto volessi ammettere.

Fatto sta che ho dedicato un paio di giorni a gironzolare tra Bukit e la pianagione del BOH Tea. Adoro quella marca di tè, perciò ne ho anche approfittato per fare una bella scorta e di scoprire un po’ tutti i vari gusti: dai classici ai fruttati. Adoro quello al Mango e quello al Lychee. La strada per arrivare alla Club House è bellissima: si snoda letteralmente attraverso la piantagione ed e’ stretta abbastanza da dover usare il clacson ad ogni curva per farsi notare dalle auto (pochissime) che si potrebbero incrociare.

Non mi son fatta mancare una scorpacciata di fragole, visto che qui se ne trovano ovunque e son dolcissime. Lungo la strada mi son fermata piu’ di una volta: anche di fronte al Lakehouse dove son stata “costretta” a fermarmi per la notte concedendomi una cenetta ed una camera dal sapore estremamente britannico.

Mi sono anche divertita molto a visitare un giardino pieno zeppo di farfalle. Beh, non solo quelle: io sono appassionata di Land Snail e ne ho ammirate di vari colori e grandezze in questo giardino.

Insomma, perchè non dedicare uno stop durante un viaggio malese? E’ facile, di strada per chi volesse poi raggiungere Penang o Pangkor per il mare. Si puo’ anche andare verso Kuantan o Kuala Terrenganu per poi imbarcarsi per le isole di Redang o Perentian con un “touch” di Cameron Highland nel cuore.

A cup of Tea?


Lascia un commento