Isole Galápagos – Vivere le isole

by Ivan Salerno > il gIvanmondo <


Se avete scelto di visitare le isole Galapagos tramite dei day-tour, evitando quindi la crociera, allora questo è l’articolo che fa per voi. Ok, siete atterrati sull’isola di Baltra, ma adesso cosa fare e dove andare? Prima di tutto raggiungete, tramite bus pubblico o taxi, Puerto Ayora, il centro abitativo più grande tra le isole. Vicino al porto (ma un po’ ovunque) ci sono agenzie viaggio che vendono e contrattano day-tour e crociere last-minute. Qui sarete liberi di scegliere. Noi abbiamo girato per 3 agenzie prima di scegliere cosa fare.
Scegliendo i day-tour dovrete dormire e mangiare sulle isole, quindi prenotate prima dall’Italia qualche struttura tra le varie isole, oppure andate in giro a cercare un alloggio. Le Galapagos però non sono solo day-tour, è possibile girare autonomamente per le isole abitate e godere delle bellezze che offrono. Vi elenco brevemente le attività più importanti nelle tre isole principali.

A Puerto AyoraIsla Santa Cruz potrete: visitare la Stazione di Ricerca Charles Darwin dove nascono, vengono protette e successivamente liberate alcune specie a rischio di estinzione di tartarughe terrestri. All’interno del giardino della stazione scientifica, potete prendere la stradina posteriore alle spalle dell’entrata principale per andare alla spiaggetta La Ratonera dove potrete trovare tantissime iguane marine che si riscaldano al sole sulle rocce nere. Altre tartarughe di terra è possibile vederle libere nella Riserva El Chato nel centro di Santa Cruz, raggiungibile in bus o in taxi.
Un posticino che vi consiglio di non perdere è il Muelle del pescador, un piccolissimo mercato del pesce composto da due banconi che danno le spalle alle piccole barche dei pescatori. Qui assisterete a una scena bellissima: una dozzina di pellicani, e un paio di aironi e fregate che cercano di rubare qualche scarto di pesce. Un’altra scena imperdibile è quella che troverete al molo dove si prendono i ferry-boat perché spesso e volentieri ci saranno i leoni marini che dormono beati sulle panchine!
A sud di Santa Cruz invece non perdetevi la Tortuga Bay, la spiaggia più bella delle Galapagos. E’ raggiungibile tramite un percorso pedonale immerso nella natura. In questa spiaggia ci sono tantissime iguane marine e parecchi uccelli. Inoltre, la spiaggia è bianchissima e fine.

Puerto Baguerizo Moreno, San Cristobal è la capitale delle Galapagos. A nord ci sono tante cose da fare e vedere. Passate prima per il Centro di Interpretazione dove spiegano la missione di salvaguardia dell’ambiente e degli animali all’interno del parco nazionale. Successivamente dirigetevi a piedi verso il Cerro Tijeretas con il belvedere e dopo scendete verso il Muelle Tijeretas dove potete fare uno snorkeling in autonomia. Non troppo distante da qui, c’è Playa Punta Carola, con alcuni leoni marini sulla spiaggia e in riva e tanti animali da vedere con un semplice snorkeling. A sud della città invece, c’è il sentiero che porta a Playa Loberia ove si trova una grande colonia di leoni marini. Non perdevi l’escursione all’isolotto Leon Dormido tramite day-tour.

Puerto Villamil, Isla Isabela è un piccolissimo centro dove ci vivono in pochi. Attività nel paesino non ce ne sono di particolari a parte la spiaggia limitrofa se ci si vuole rilassare un pochino. Le uniche due attività degne di nota sono: lo snorkeling a Las Tintoreras e i vulcani. Entrambi fattibili con day-tour. Il primo è stupendo perché ci sono conformazioni laviche nere con i cactus a contorno su uno sfondo azzurro cielo e blu mare, inoltre si avvistano tantissimi animali tra cui i pinguini se siete fortunati. Per i vulcani vi dovrete addentrare nelle isole e avrete comunque bisogno di una guida.


Lascia un commento