Philadelphia, la città dell’amore fraterno

by Teresa Torsello


Phildelphia, affettuosamente chiamata Philly, è una delle città più ricche di storia degli Stati Uniti. E’ anche tra le più grandi, visto che si situa al sesto posto tra tutte le metropoli americane. Essa è anche la capitale della Pennsylvania. Per una decina di anni, dal 1790 al 1800, essa fu anche capitale degli USA.
Fu fondata nel 1682 da William Penn che le diede questo nome, che deriva dal greco e significa appunto “amore fraterno”.
La fama di Phildelphia è da attribuire soprattutto al fatto che due documenti importantissimi furono firmati proprio in questa città. Si tratta della Dichiarazione di Indipendenza e della Costituzione.

Indipendence Hall

Infatti, una delle cose imperdibili in una visita alla città è la Independence Hall. E’ l’edificio dove i 55 delegati delle colonie si riunirono per firmare il documento che sanciva l’indipendenza delle colonie dall’inghilterra. E’ molto suggestivo entrare nella sala dove sono conservati molti rperti storici originali, oggetti appartenuti ai delegati tra cui Washington, Jefferson e Franklin.
L’edificio ha una torre che un tempo ospitava la Liberty Bell. L’enorme campana è purtroppo crepata, quindi essa è attualmente esposta lungo la strada all’interno del Liberty Bell Center. la torre invece ospita la Centennial Bell. Essa fu creata per celebrare il centenario della città di Philadelphia.

Philadelphia Museum of Art

Altri edifici celebri della città sono la City Hall, che è il più alto edificio in marmo al mondo; sulla sua guglia più alta, a 167 metri dal suolo, si erge una statua di William Penn. Fino al 1987, esso è stato l’edificio più alto di Philadelphia e il “gentlemen’s agreement” stabiliva che nessun altro edificio potesse superarlo in altezza. In realta, ci sono adesso parecchi altri edifici che vantano una altezza superiore. Una curiosità: è proprio da quella data che le squadre professioniste di Philadelphia non hanno più vinto alcun campionato o torneo /tranne nel 2008 la vittoria dei Philadelphia Phillies nelle World Series), per cui si è iniziato a parlare della Maledizione di Billy Penn.

Boathouse Row

Ma Philadelphia è anche famosa grazie alla saga di Rocky, il film di Sylvester Stallone. Se volete mettervi alla prova, salite di corsa la scalinata del Philadelphia Museum of Art, proprio come faceva il famoso pugile. E poi, ad un lato della scalinata potrete ammirare la statua in bronzo dedicato a questo personaggio.
Ma la parte forse più bella e romantica della città è quella che costeggia il fiume Delaware, la Boathouse Row, dove potrete ammirare una schiera di casette colorate e tante barche che navigano sul fiume.


Lascia un commento