Exumas e l’isola dei maiali

by Teresa Torsello


Exumas è diventata sempre più rinomata tra tutte le isole che compongono l’arcipelago delle Bahamas. I motivi della sua popolarità sono tanti, e per la maggior parte di ordine naturale. Infatti, è diventata la destinazione preferita di molti importanti personaggi del jet set internazionale, che l’hanno scelta per le loro lussuose residenze private.
Si tratta di un gruppo di circa 365 isole e banchi di sabbia situate a circa 35 miglia al largo di Nassau. Un tempo il loro nome originale era Yumey e Suma, di derivazione indo-americana, successivamente cambiato in Exumas. Le isole sono suddivise in tre aree principali: Great Exuma, Little Exuma, and The Exuma Cays.

Moria Harbour Cay National Park

Ognuna di esse ha il suo fascino ed offre una esperienza unica. Ecco una lista di cose assolutamente imperdibili.
La spiaggia del Tropico del Cancro è così chiamata a causa delle sue coordinate geografiche. E’ la spiaggia più lunga di tutte le Exumas ed è di una bellezza mozzafiato con la sua sabbia di cipria.
Moria Harbour Cay National Park si estende su una superficie di circa 13.440 acri. E’ una parte vitale dell’ecosistema tra Grande e Piccola Exuma. Qui troverete dune e mangrovie, oltre a tantissimi uccelli che nidificano qui.
La “Mile-long Sandbar” costituisce una delle viste più spettacolari delle Cays. si tratta di una lingua di sabbia lunga all’incirca un miglio che emerge dalle acque cristalline quando la marea si ritira.

Spiaggia del Tropico del Cancro

Ma la ciliegina sulla torta, una delle cose che ha accresciuto la fama delle Bahamas sono i maialini di Major’s Spot Cay. Non si sa molto del modo in cui essi hanno raggiunto questa isola, nè quando. Ma la cosa particolare e divertente è che, ogni volta che una barca raggiunge l’isola, essi nuotano nella sua direzione e chiedono cibo. Visto che sono animali praticamente domestici e innocui, è una esperienza molto piacevole e divertente, oltre che insolita.


Lascia un commento