Zambia e le cascate Vittoria, dove la natura è protagonista.

by Valentina Idrofano


Lo Zambia è meno popolare di molti altri stati africani ma, non per questo, meno spettacolare; un piccolo gioiello situato proprio nel cuore di questo immenso continente, lì dove molti turisti ancora non si avventurano, dove ogni sera, al crepuscolo, i tramonti si infuocano rendendo tutto color ocra, dove vi è una delle più travolgenti opere della natura anticamente chiamata Mosy-oa-Tunya, “il fiume che tuona”, e da tutti ormai conosciuta come le cascate Vittoria.

Zambia
Un tramonto in Zambia.

Dove si trovano le cascate Vittoria e quando visitarle.

Dichiarate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, queste cascate si trovano lungo il fiume Zambesi, al confine tra lo Zambia e lo Zimbabwe. Sono uno dei luoghi più suggestivi del mondo: alte più di 100 metri, con un fronte lungo più di 1 Km e facilmente raggiungibili sia partendo dalla cittadina di Livingstone, in Zambia, sia partendo da Victoria Falls, in Zimbabwe.

Il periodo migliore per visitarle è quello compreso tra il mese di giugno e quello di dicembre, quando la visibilità è maggiore; nei mesi rimanenti le cascate raggiungono la loro massima portata d’acqua, la potenza e il rumore che viene sprigionato rendono questa esperienza davvero impressionante ma il vapore acqueo potrebbe renderne difficile l’avvistamento avvolgendo tutto in un denso “fumo”.

Zambia
Arcobaleni sulle cascate Vittoria.

Come raggiungere le cascate Vittoria arrivando in Zambia.

Il volo internazionale vi lascerà a Lusaka, capitale dello Zambia, un caotico agglomerato di persone, merci e strade polverose. Una volta sul posto si hanno tre opzioni:

  1. prendere un volo interno della locale compagnia “Proflight Zambia”: il viaggio durerà solo 1 ora e 15 minuti ma il prezzo del biglietto è tutt’altro che economico;
  2. noleggiare una macchina in aeroporto e percorrere circa 500 Km utilizzando l’ottima rete stradale;
  3. affidarsi alla raccomandabile Mazhandu Family Bus Service, una delle migliori compagnie che servono la tratta Lusaka-Livingstone (circa 8 ore).

Cosa fare alle cascate Vittoria.

Le Victoria Falls offrono un ventaglio di esperienze davvero variegato, adatto a tutti quei viaggiatori in cerca di avventura, natura e adrenalina!

Da non perdere il volo in elicottero che, sebbene economicamente molto dispendioso, rimane l’unico modo per apprezzare la vastità di questa meraviglia. Gli amanti dell’adrenalina potranno invece penzolare dalla devil’s pool, un’esperienza adatta solo ai più temerari e da fare esclusivamente se accompagnati da un’agenzia autorizzata.

In questa piscina, formatasi proprio sulla sommità della cascata, da settembre in avanti ci si può immergere fino a raggiungere il punto in cui l’acqua cade nel vuoto: sarete proprio sullo strapiombo, alto più di 100 metri, mentre la guida vi afferrerà saldamente per le caviglie facendovi fare capolino nel vuoto! Un’esperienza al cardiopalma, da fare adottando le massime cautele.

Zambia
Cascate Vittoria, veduta aerea.

Dove dormire a Livingstone.

Sono passati parecchi anni da quando Livingstone mise piedi da queste parti…e si vede. La zona ha conosciuto una rapida espansione turistica e non mancano le soluzioni alloggiative adatte a tutte le tasche, dagli ostelli a buon mercato ai resort di lusso. Il budget, quindi, sarà l’unica discriminante per poter individuare la soluzione migliore per le vostre esigenze. Ce n’è davvero per tutti i gusti!

Se volete saperne di più sulle Victoria Falls continuate a navigare nel sito leggendo i nostri approfondimenti sul Sud Africa e sulle Mauritius.

Se avete altri suggerimenti o domande da fare sulle cascate Vittoria utilizzate i commenti.


Lascia un commento