Viaggiare in Marocco durante il Ramadan

by Antonella Alessi


VIAGGIARE IN MAROCCO DURANTE IL RAMADAN ( Tempo lettura 3 minuti e 15 secondi)

Viaggiare in Marocco durante il Ramadan è l’argomento che affrontiamo questa volta e la domanda più frequente è:

“Ho organizzato un viaggio in Marocco, ma il periodo è di Ramadan: parto lo stesso?

Ne parliamo in questo articolo, ma come sempre, qualche premessa per “inquadrare l’argomento” 🙂 

L’ISLAM

I musulmani nel mondo, sono circa 1.800.000.000, distribuiti per lo più nel continente africano, in Medio-Oriente e in Asia (come indicato nell’immagine – fonte Wikipedia).

Questo significa che i suggerimenti che troverai, varranno più o meno per altri Paesi.

Uno dei cinque pilastri dell’Islam è l’osservanza del Ramadan, che riassumiamo come “digiuno”, ma è una semplificazione, perché il Ramadan ha un significato spirituale profondo.

Gli altri “pilastri” sono: la professione di fede, la preghiera, l’elemosina, il pellegrinaggio a La Mecca.

 

Distribuzione religione musulmana
Distribuzione religione musulmana

 IL RAMADAN

Il Ramadan non ha una data fissa come il nostro Natale; cade il “9° mese del calendario lunare” e in Marocco, ci si affida ai calcoli manuali degli astronomi che ogni anno stabiliscono la data esatta dell’inizio e della fine del Ramadan.

L’inizio e la fine corrispondono con l’avvistamento della luna crescente in Marocco 😊

Per il 2019, le date comunicate sono: 07/05/2019 – 06/06/2019.

Dicevamo prima: il Ramadan (che ha una durata di 30 giorni) è un periodo di digiuno dal cibo, ma anche dal bere, dal fumare e dai rapporti sessuali; osservanza che vale dall’alba al tramonto e che interessa l’intera popolazione adulta (salvo alcune eccezioni), a partire dalla pubertà.

Il Ramadan ha un aspetto spirituale molto forte, che riguarda la sfera intima di ogni credente; poi ha un aspetto pratico che invece impatta con chi si trova in un paese musulmano durante il Ramadan.

Ed è di questo che parleremo, ma una premessa era dovuta 😉

Tornando alla domanda iniziale, la risposta che offro sempre è che per viaggiare durante il Ramadan, è necessario essere viaggiatori curiosi e flessibili.

Sarò ancora più chiara: il Ramadan comporta uno stravolgimento importante nella vita delle persone, il Paese dunque si adatta a questo cambiamento e se ti disturbano i contrattempi, se per te la tabella di marcia è un must, se tutto deve stare sotto il tuo controllo, cancella i voli e riprogramma il viaggio per un’altra occasione.

Al contrario, se non ti importa che il viaggio possa prendere una piega diversa da ciò che hai immaginato, se hai voglia di immergerti in un momento autentico della cultura del Paese, allora parti senza indugio.

ORARI ATTIVITA’ COMMERCIALI

Un aspetto che colpisce molti visitatori, sono le Medine semi-deserte; durante il giorno incontrerai turisti (non moltissimi per la verità), ma pochissime persone del posto. Le attività commerciali tendono ad aprire nel tardo pomeriggio, quando si avvicina l’ora della fine del digiuno e le persone si preparano a cenare e fare “festa”.

CONSUMARE I PASTI | BERE | FUMARE

Premesso che nessun viaggiatore muore di fame perché le attività che offrono cibo si trovano, e che le persone sono tendenzialmente molto ospitali e rispettano la diversità culturale,

✅ è buon costume evitare di mangiare per strada. Consuma i tuoi pasti all’interno delle strutture di ristorazione, è buona educazione;

✅ È buona educazione evitare di bere per strada;

✅ È buona educazione evitare di fumare in pubblico.

Non sono obblighi, solo buone norme di educazione.

ABBIGLIAMENTO SUCCINTO

E’ sconsigliato in qualunque periodo dell’anno, sempre per una norma di educazione; lo è a maggior ragione durante Il Ramadan.

 STRUTTURE MONUMENTALI | SERVIZI PUBBLICI

Questi servizi subiscono delle variazioni; le strutture monumentali hanno un orario leggermente più corto (approfitta del mattino quando operano a pieno regime) e i trasporti pubblici possono essere meno frequenti. Organizzati per tempo per non infastidirti.

LOQUACITA’ BYE BYE

Ti capiterà di incontrare persone non particolarmente loquaci, per l’assenza del cibo, dell’acqua, del caffé, della sigarettina … mettiti nei loro panni e vedrai che ti passerà la sensazione antipatica che potrebbe far capolino 😉

 “E scusa, ma quindi quali sono gli aspetti positivi del Viaggiare in Ramadan?” 

Ci arrivo, ne parliamo subito!

✅ Potrai assistere alla chiamata alla preghiera con la partecipazione collettiva; un’esperienza davvero suggestiva;

le famiglie potrebbero invitarti a condividere un iftar (il piatto tipico del Ramadan)

avrai la possibilità di infilarti nelle feste spontanee che si formano dopo il tramonto!

Dopo la preghiera, la vita notturna trasformerà la tua esperienza.

Potrai vivere appieno un momento culturale autentico.

Del resto, non chiedete sempre di vivere una “esperienza non turistica”?

Bene, questa è la tua occasione 😉

 UNA RACCOMANDAZIONE:

Rispetta gli operatori turistici che si occuperanno di te.

Nonostante le difficoltà del periodo (che ricadrà ancora durante un mese caldo) attenderanno alle tue necessità, ma non ti innervosire se saranno più lenti, più stanchi o se ti faranno aspettare perché è giunto il momento della loro cena.

Questa piccola attenzione farà stare meglio te e renderà più facile il tuo soggiorno.

RAMADAN KARIM

E’ uno degli Auguri che si rivolgono i musulmani e qui ti riporto un “augurio” scritto da una Amica del Web (Hind, marocchina di nascita, italiana di adozione), davvero molto poetico:

Digiuno dal timore, e festa nella fede
digiuno dallo scontento, e festa nella gratitudine
digiuno dalla critica, e festa nella lode
digiuno dalla collera, e festa nella pace
digiuno dal risentimento, e festa nella contentezza
digiuno dalla gelosia, e festa nell’amore
digiuno dall’orgoglio, e festa nell’umiltà
digiuno dalla rabbia, e festa nella pazienza
digiuno dal lamento, e festa nell’apprezzamento
digiuno dal pettegolezzo, e festa nel perdono
digiuno dall’egoismo, e festa nel servizio
digiuno dalle parole che inquinano, e festa nelle frasi che purificano
digiuno dai problemi che ci sommergono, e festa nelle preghiere che ci
circondano

Ramadan Karim

Per ogni ulteriore informazione, scrimivi 🙂

www.viaggiinmarocco.com | viaggiinmarocco@gmail.com


2 thoughts on “Viaggiare in Marocco durante il Ramadan

  1. Antonella ho letto con grande interesse questo tuo articolo. Chi si appresta a fare un viaggio nei paesi dove viene professato il Ramadam è bene che sappia queste cose. Direi articolo molto ma molto interessante. Io sapevo di cosa si trattava ma a grandi linee. Ora ho le idee molto chiare. Grazie per queste informazioni.

Lascia un commento