Cape Agulhas – il punto più a sud dell’Africa

by Teresa Torsello


Cape Agulhas è il punto più meridionale dell’Africa, anche se molti credono che sia Capo di Buona Speranza. E’ anche il punto dove i due oceani, l’Atlantico e l’Indiano, si mescolano. Esso è situato all’interno del Parco Nazionale Agulhas.
Il suo nome in lingua portoghese significa aghi, ma non si conosce bene la ragione per cui gli sia stato attribuito questo nome. Si pensa che sia un riferimento agli aghi della bussola o che gli aghi siano gli innumerevoli scogli della zona.
Due piccoli monumenti segnalano sia la confluenza dei due oceani che il record di punto più meridionale del continente. A parte questo, la zona è abbastanza brulla e offre solo lo spettacolo dell’oceano che in questa zona è sempre molto burrascoso. Infatti, all’altezza di Cape Agulhas, si incontrano alcune correnti che rendono le acque molto agitate soprattutto d’inverno; in questa stagione, le onde arrivano ad una altezza di 30 metri.

Quando invece l’oceano è calmo, queste acque sono estremamente pescose.
Le correnti, gli scogli affioranti e le nebbie rendono questa zona estremamente pericolose per la navigazione; infatti Cape Agulhas è considerato un cimitero delle navi a causa dei molti naufragi che si sono verificati in questo tratto di mare. Per aiutare i naviganti, fu costruito un faro nel 1848: è il secondo più antico faro funzionante in Sudafrica.
La maggior parte dei relitti non sono visibili, come avviene invece in alcuni tratti di mare dell’Africa, per esempio la Skeleton Coast in Namibia. Ma se farete una breve passeggiata in direzione del faro, potrete vedere quel che resta di una nave affondata anni fa.


Lascia un commento