Boulders Beach e i suoi pinguini

by Teresa Torsello


Boulders Beach è una spiaggia sulla costa occidentale del Sudafrica, nei pressi di Simon’s Town e vicina a Capo di Buona Speranza.
Il nome di questa spiaggia deriva dai massi (in inglese boulders) di granito che si trovano sulla spiaggia. Essa fa parte del Table Mountain National Park.
Il motivo per cui è diventato una destinazione così popolare per i visitatori del Sudafrica è la colonia di pinguini africani che essa ospita.
Purtoppo, questa specie di pinguini è a rischio estinzioneper varie cause, che vanno dall’inquinamento alle attività turistiche irresponsabili. Pertanto sono diventati una specie protetta. Grazie a questo, la popolazione è cresciuta negli ultimi anni fino a raggiungere i 3000 individui.
Pur essendo all’interno di un’area residenziale, Boulders Beach è uno dei pochi luoghi dove è possibile ammirare i pinguini così da vicino. Essi gironzolano liberi all’interno di un’area protetta. La zona è delimitata da un lato dalle acque dell’oceano e dall’altra da cespugli. Nonostante questo, può capitare di vedere qualche pinguino passeggiare nella zona del parcheggio!

Dopo aver pagato una modesta tassa d’ingresso, potrete accedere all’area. Essa è attraversata da passerelle di legno sopraelevate, sulle quali i visitatori possono camminare. In questo modo, sarete molto vicini ai pinguini, ma non entrerete a stretto contatto con loro. Inoltre, le passerelle sono un’ottima salvaguardia per i nidi dei pinguini, le loro uova e i piccoli.
Sono estremamente buffi, ed è molto divertente vederli camminare con la loro andatura barcollante. Allo stesso modo, è uno spettacolo vedere dei piccoli gruppetti partire tutti insieme alla volta dell’acqua e tuffarsi nelle onde.
Ricordate però di non dare loro da mangiare e non cercate di toccarli; per quanto possano sembrare teneri e carini, sono pur sempre animali selvatici e quindi imprevedibili.


Lascia un commento