Sal, arcipelago di Capo Verde

by Grazia Squillaci


Sal, o meglio Ilha do Sal, il cui nome significa Isola del Sale, è una piccola isola di origine vulcanica facente parte dell’Arcipelago di Capo Verde, che si trova al largo delle coste dell’Africa occidentale.  Scoperta nel 1460 dai Portoghesi che qui si insediarono, ha preso questo nome grazie ai depositi di sale da cucina di cui è  ricca .

Sal

Meta ideale per chi pratica il Kitesurf e la pesca d’altura, è consigliata anche a chi voglia concedersi qualche giorno di relax in uno dei tanti resort all inclusive disseminati lungo l’isola, ed in particolare, nella sua zona hotelera per eccellenza, Santa Maria. Qui dune di sabbia bianchissima in continua evoluzione a seconda del vento , in contrasto con l’azzurro intenso dell’Oceano Atlantico che spesso rumoreggia impetuoso, la fanno da padrone …mentre il tempo scorre lento accompagnato dalle calde note della Morna, nata dalla fusione tra il fado ed i ritmi africani .

Piacevoli sono le passeggiate mattutine fino al pontile, per osservare spaccati di vita quotidiana, quando le barche rientrano con il pescato e divertenti le uscite serali assistendo, magari, ad uno spettacolo di Capoeira.

 

Naturalmente , consiglio di andare  alla  scoperta di altri luoghi, raggiungibili in fai da te o tramite gite organizzate. Non aspettatevi però grandi cose  o le atmosfere  ed i paesaggi tipici  dell’Africa Nera. Tutto qui è brullo, semi – desertico  e le uniche macchie di verde che vi si trovano sono state impiantate dall’uomo .

Tra tutti i luoghi di interesse primeggiano le antiche saline di origine vulcanica Pedra do Lume, oggi trasformate in spa, dove un bagno è d’obbligo; le piscine naturali di Buracona dove si trovano numerose grotte e cavità scavate nella roccia, tra cui il famoso “occhio blu ” che  intorno allo zenit, grazie ad un effetto ottico, appare di un blu intenso ed infine Palmeira, villaggio di pescatori dove un tempo sorgeva la fabbrica di confezionamento  e conservazione di una nota marca di tonno .

 

Grazia Squillaci


Lascia un commento