Ecuador – Lungo le Ande fino ad Ingapirca

by Ivan Salerno > il gIvanmondo <


L’Ecuador continentale è ricco di posti da visitare, molto vari tra loro. La zona costiera è sempre calda e umida, le bellissime ande circondate da vulcani e monti, per finire con la “coda” della foresta Amazzonica.
Il percorso lungo le Ande è molto suggestivo e affrontarlo in bus potrebbe essere la scelta più economica e interessante.

Lungo le Ande

Partendo da Quito, dalla stazione Quitumbe, abbiamo preso uno dei frequenti bus privati ed economici che collegano la capitale al sud dell’Ecuador. Il primo bus lo abbiamo preso per El Tambo, sicuramente comodo e spazioso, ma preparatevi a sorbirvi 8 ore di musica Sudamericana no stop. Ad ogni modo si percorre un tratto della Panamericana incontrando paesaggi sempre nuovi. Nebbia e nuvole nascondono le vette andine innevate dei vulcani e dei monti alti più di 5.000mt. È curioso comunque vedere quanta vegetazione sia presente a questa altitudine. Se siete fortunati inoltre, potrete ammirare ciò che vi circonda anche se in alcuni periodi i vulcani come il Cotopaxi e il Chimborazo potrebbero essere avvolti dalle nubi.

Indios cañari

Nel periodo in cui siamo andati noi (gennaio) sapevamo che ci sarebbero stati sempre celi coperti, ragion per cui abbiamo preferito non fare trekking in queste condizioni perché non avremmo visto un granché. Una volta arrivati a El Tambo, basta attraversare la strada per trovare il bus che porta a Ingapirca. La piccola traversata è stupenda perché, con molta probabilità, nel bus ci sarete solo voi e la gente del posto, ovvero gli indios cañari con i loro vestiti tipici. Scendendo dal bus, a 500mt si vedono già le rovine. In questo piccolissimo paesino, ci sono alcuni alberghetti dove si mangia benissimo e verrete trattati come se foste in famiglia.

Sito di Ingapirca

Il Sito di Ingapirca è il più importante dell’Ecuador. Si visita obbligatoriamente con guida (inclusa nel prezzo) e il tour dura 45 minuti. Le rovine sono molto belle anche perché ubicate su un monte circondato da altre catene verdissime. È affascinante vedere come le rovine comprendono sia i resti degli indios cañari che degli inca che si sono succeduti ai primi. Le pietre che compongono il Castillo sono finemente tagliate così da combaciare perfettamente. Dopo aver visitato il Castillo, è possibile percorrere a piedi un sentiero con delle rocce di varie forme: tartaruga, sole, volto di un inca. Molte volte ci sono anche i lama che gironzolano per il sito a brucare l’erba!

Un Lama

 


3 thoughts on “Ecuador – Lungo le Ande fino ad Ingapirca

  1. Ciao Laura, considera che non era periodo per fare escursioni sulle Ande e sui vulcani, altrimenti avrei visto altri paesaggi bellissimi. Ad ogni modo continua a seguirci perché poi arriveranno gli articoli ciliegine sulla torta: le Galapagos

Lascia un commento