Tortuguero National Park – Costa Rica

by Teresa Torsello


Il Tortuguero National Park è la terza destinazione turistica del Costa Rica.
Fu dichiarato parco protetto nel 1963 e successivamente parco nazionale nel 1970, grazie agli sforzi e l’impegno del biologo Archie Carr. Il suo obiettivo principale è di tutelare le varie specie di tartarughe che vanno sulla spiaggia a deporre le uova, soprattutto della tartaruga verde. Infatti, se visiterete il parco nel periodo della nidificazione, vi capiterà sicuramente di assistere alla deposizione delle uova, o comunque di vedere queste tartarughe giganti che si aggirano sulla spiaggia. Dopotutto, il parco prende il nome proprio da queste affascinanti creature!
La schiusa delle uova avviene di notte, quindi avete bisogno di una guida, poichè l’accesso al parco è interdetto ai non addetti ai lavori dopo le 18.00.
Ma qualunque sia la stagione, il Tortuguero merita assolutamente una visita. La natura qui è assolutamente spettacolare e magica.: la vegetazione è molto varia, in base al terreno o alla vicinanza all’acqua. Una rete di canali si snoda nel parco, potrete esplorarli acquistando una escursione da guide qualificate che vi illustreranno la storia e le caratteristiche del parco e della sua fauna.

Tortuguero National Park

L’aerea è pressocchè disabitata, tranne che per il piccolissimo villaggio di Tortuguero. Qui troverete un ristorante, un piccolo negozio e soprattutto il Caribbean Conservation Corporation Visitors Center and Museum.
Ma se gli umani disertano questo luogo, lo stesso non si può dire per gli animali. Sicuramente riuscirete a vedere scimmie e bradipi, tucani e tanti uccelli colorati. Se avete anche un pò di fortuna, potrete anche riuscire a vedere un giaguaro… ma questa è una cosa abbastanza difficile.
Per quanto le spiagge siano belle, non pensate assolutamente di poterci fare il bagno! L’acqua è piuttosto torbida a causa dei canali che portano acqua dolce, ma soprattutto rischiate di fare dei gran brutti incontri. Le acque davanti al Tortuguero sono infestate da squali, quindi non è opportuno bagnatsi.

 


Lascia un commento