L’Avana …che magnifica città

by Grazia Squillaci


L’Avana fu fondata, secondo una leggenda, nel 1515 all’ombra di un antico albero di ceiba che simboleggia la vita. Grazie alla sua posizione, divenne un importante polo commerciale densamente popolato.
Oggi essa  non si presenta come una megalopoli dal traffico infernale, bensì come una tranquilla città “adornata” da splendidi edifici coloniali. Perdersi per le stradine de la Habana Vieja, ad esempio, è sicuramente una piacevole esperienza.
Accanto ad imponenti Palazzi finemente restaurati fanno capolino vecchie costruzioni decadenti dai particolari stupefacenti: patii andalusi, antiche farmacie come quella di Calle Obispo, verande in legno e molto altro. Passeggiando per le sue strade ci si innamora dei colori delle case, delle auto d’epoca spesso malconce, della sua gente, della sua musica.

L'Avana ...che magnifica città

Il malinconico Malecòn, luogo di ritrovo dei cubani della capitale, ha un effetto ipnotizzante… Le onde dell’Oceano Atlantico che si infrangono sugli scogli , infatti “accalappiano” lo sguardo. Vi si trovano menestrelli, bimbi felici, pescatori con i quali scambiare qualche parola o semplicemente sorridersi.
Anche il centro profuma di un tempo ormai andato con il suo museo de la Revoluciòn, con il Capitolio Nacional e con il Gran Teatro.
Percorrendo a piedi il Paseo Martì, si incontrano spesso i bambini che all’uscita dalla scuola intonano canti o accennano a passi di danza . Ci si può imbattere in donne abbigliate tipicamente o nelle santone intente a praticare riti magico/religiosi.

Ovunque si esala il fumo acre dei Coiba, mentre una sensuale rumba o un’allegra salsa accompagnano il cammino. Il Vedado con la sua Plaza de la Revoluciòn dove “svettano” i murales del Che, è un altra zona interessante. Dal famoso hotel National de Cuba sorseggiando un mojito, è possibile osservare il cielo che si tinge di rosa regalando  il ricordo di un tramonto che toglie  il respiro.
Grazia Squillaci
www.viaggiandoviaggevolmente.altervista.org


3 thoughts on “L’Avana …che magnifica città

Lascia un commento